Gruppo di legislatori statunitensi si riuniscono contro i rumorosi regolamenti Bitcoin e Crypto del Dipartimento del Tesoro

Un gruppo di legislatori statunitensi si sta riunendo per chiedere chiarimenti al Segretario del Tesoro Steven Mnuchin in merito alle voci secondo cui il suo ufficio sta valutando l’attuazione di regolamenti che limiterebbero l’uso di portafogli autoospesi.

In una lettera firmata dai rappresentanti statunitensi Warren Davidson, Tom Emmer, Ted Budd e Scott Perry, i membri del congresso sottolineano che una proposta che richieda alle istituzioni finanziarie di raccogliere le informazioni identificative dei Bitcoin Profit di portafogli autogestiti non farebbe progredire gli interessi dell’America nel settore delle attività digitali.

„L’utilizzo da parte degli americani delle transazioni di beni digitali sarebbe in una posizione di notevole svantaggio rispetto ai nostri concorrenti globali. Ostacolerebbe la leadership americana e precluderebbe una partecipazione significativa all’innovazione tecnologica attualmente in corso in tutto il sistema finanziario globale“.

Hanno anche avvertito che tali regolamenti potrebbero in realtà minare il Dipartimento del Tesoro ostacolando la sua capacità di impedire ai cattivi attori di sfruttare il sistema finanziario. Inoltre, le presunte misure solleverebbero problemi di privacy, aggiungendo al contempo un maggiore onere normativo per le imprese del settore degli asset digitali e per gli utenti.

I membri del Congresso sottolineano anche che gli utenti dei portafogli autogestiti godono di alcuni privilegi, come la privacy e la possibilità di effettuare transazioni liberamente. Queste capacità sono in netto contrasto con la rete digitale cinese dello yuan, dove le transazioni sono monitorate e possono essere censurate.

Inoltre, i legislatori sostengono che i portafogli autogestiti, insieme alla proprietà senza autorizzazione dei beni digitali, possono consentire ai non-bancati e ai non-bancati di accedere ai servizi bancari.

„Data l’importanza di tale innovazione, riteniamo che qualsiasi proposta di regolamentazione dovrebbe considerare attentamente come soddisfare al meglio le esigenze delle forze dell’ordine, garantendo al contempo che l’adozione di questa tecnologia innovativa non venga ostacolata… La consultazione del Dipartimento con il Congresso e con gli stakeholder esterni al settore è vitale per affrontare in modo appropriato la questione“.

China hosts massive digital yuan airdrop in pilot city

In China, the digital yuan is already available in some pilot cities, selected to prepare for national deployment. Over the weekend, $ 3 million in digital yuan will be distributed to residents of Suzhou City via a raffle. Is the launch approaching?

The digital yuan on trial

In China , the Suzhou city ​​government is distributing 20 million yuan in digital form over the weekend , the equivalent of 3 million dollars . The 10.7 million inhabitants of the city can register for this airdrop and 100,000 lucky ones will each receive 200 digital yuan, or 30 dollars.

In order for the experiment to yield good results, the selected inhabitants will be able to spend their Bitcoin Circuit on the Internet on the occasion of “ Double 12 ”, a local version of Black Friday . Online, the digital yuan can be used for purchases on JD.com , the 2nd largest e-commerce platform in China.

At the same time, a handful of people will have the opportunity to spend their funds in stores in the city, in order to try out the digital wallet’s offline payment function .

This event is organized with the collaboration of a local bank, which will provide its mobile application dedicated to the digital yuan.

Besides being a test for the digital yuan, a Suzhou City press release on the subject explains:

“This event is also an innovative approach led by the city of Suzhou as part of the standardization of epidemic prevention and control to stimulate consumption and domestic demand. It is of significant importance for promoting quality development of the local economy. “

National deployment is getting closer

Such a free distribution of the digital yuan is proving to be a relatively effective strategy to accustom the population to the digital version of the yuan. In addition, the integration of the digital yuan within the ecosystem of local giants like JD , Alibaba or even Tencent , offers it unprecedented visibility.

Other industries such as the telephone industry are working on solutions for the digital yuan. This is particularly the case with Huawei , the smartphone maker having revealed last October that its models in the Mate 40 series will include a hardware wallet for the digital yuan .

Note that this life-size test for the digital yuan is not the first. Last November, 50,000 residents of the city of Shenzhen shared the equivalent of $ 1.5 million in digital yuan . Some of the winners of this first airdrop had not found any particular interest in the digital yuan compared to other already existing means of payment, while designating it as less practical .

The introduction of the digital yuan on the whole territory is approaching, not to the displeasure of those who have given unfavorable criticism against it …